Gallinari fa soffrire LeBron, allarme bomba a Salt Lake City

Adx

Roma, 23 nov. (askanews) - Allarme bomba a Salt Lake City, Jazz e Warriors scappano dall'arena. Rinvenuto un pacco sospetto nello stadio di Utah: giocatori e tifosi costretti a lasciare la zona meno di 30' dopo la partita. Allarme rientrato dopo due ore.

Nelle altre partite Nba Oklahoma fa soffrire i Los Angeles Lakers di LeBron, la squadra con il miglior record della Lega, ma Davis (33 punt) è decisivo nel secondo tempo (e LeBron è il solito mattatore). Finisce 130-127 per i gialloviola. Danilo Gallinari chiude con 15 punti (3/6, 2/7 e 3/3 tl). Per i San Antonio Spurs di Marco Belinelli (7 punti), invece, ottava sconfitta consecutiva ad opera di Philadelphia (115-104). I Clippers festeggiano la seconda partita insieme delle due stelle battendo Houston 122-119, a cui non bastano 37 punti di Harden. I Celtics si fermano anche a Denver: Kemba esce in barella, presunta commozione cerebrale. Altro show dello sloveno di Dallas: 30 punti e 14 rimbalzi per la quarta vittoria di fila dei Mavs, sotto gli occhi di Nowitzki. Utah trema con i Warriors, Detroit si riprende. Vincono anche Miami, Brooklyn e Washington.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...