Gamberini: "La Juve ha bisogno del miglior Dybala. Inter, basta prendersela con Conte"

Francesco Manno
·2 minuto per la lettura

Il giornalista Simone Gamberini ha parlato dei temi più caldi del calcio italiano nel corso della sua intervista a 90min Italia. Ecco le sue parole:

JUVENTUS - "La compagine bianconera è stata decisamente scadente. La partita col Barcellona ha dimostrato un divario più ampio dei due gol contro un Barcellona che arrivava completamente spaesato. Finché non avrà Dybala al 100% non potrà essere competitiva. La sua fortuna è che la fase a gironi è molto clemente e per questo non avrà problemi a passare il turno nonostante la figuraccia. Però occorre un cambio di marcia netto
".

Simone Inzaghi e Correa - UEFA Champions League | John Berry/Getty Images
Simone Inzaghi e Correa - UEFA Champions League | John Berry/Getty Images

LAZIO - "La squadra di Inzaghi è arrivata alla partita col Club Brugge con tantissime assenze e alla fine non si dispiacerà troppo del pareggio, per quanto arrivato contro l’avversaria più morbida del girone. Da queste situazioni si capisce l’importanza dei tre punti col Borussia Dortmund, che rendono credibilissimo l’obiettivo qualificazione. Credo manchi ancora uno step per essere realmente una squadra internazionale ma li vedo sulla buona strada
".

ATALANTA - "Gli orobici hanno qualche rammarico, perché ha giocato un ottimo primo tempo, ma si sono ritrovati sotto 0-2 contro l'Ajax. Poi hanno avuto la forza di riprenderla, ma nell’economia del girone non è un risultato più di tanto positivo. Probabilmente si arriverà alla sesta giornata ad Amsterdam in una partita da dentro o fuori, vedremo se saranno all’altezza della sfida
".

Romelu Lukaku | DeFodi Images/Getty Images
Romelu Lukaku | DeFodi Images/Getty Images

INTER - "Trovo esagerate le critiche da parte di chi guarda solo il tabellino e non vede l’ora di dare contro a Conte. La squadra ha dominato, lo Shakhtar che una settimana prima ne faceva tre al Real in casa si è messo con una linea difensiva a sei per tutta la partita. L’Inter ha creato e non ha concretizzato, ma se Lautaro sbaglia da mezzo metro e Lukaku prende una traversa clamorosa su punizione, cosa c’entra l’allenatore? Per mezzo centimetro si cambia l’idea su un operato? La situazione nel girone per l'Inter ora però è tostissima e affrontare un Real alle corde non è affatto piacevole".

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A.