Garage 59 conferma due Aston Martin in Intercontinental GT

Francesco Corghi
motorsport.com

Non solo Bathurst. Per la Garage 59 il 2020 significa impegno in tutta la stagione dell'Intercontinental GT Challenge, prendendo parte ai cinque round della serie.

La presenza alla gara sul Mount Panorama per il team di Aston Martin era già stata confermata con due Vantage GT3, una affidata ad Alexander West, Chris Goodwin e Côme Ledogar di Classe PRO con il #188 e l'altra in Silver con a bordo Andrew Watson, Olivier Hart e Romain De Angelis (#159).

La squadra britannica ha quindi dato il suo ok anche per le trasferte di Spa, Indianapolis Kyalami e Suzuka in questa stagione dove cercherà di mettere in pratica quanto imparato lo scorso anno.

“Ci siamo divertiti molto a correre nell'Intercontinental GT Challenge per alcune gare e non è stato difficile scegliere di prendere parte all'intero campionato 2020 - ha dichiarato il team principal Andrew Kirkaldy - Pensiamo di avere due equipaggi di piloti molto forti e l'esperienza accumulata con le Vantage ci consentirà di essere ancor più preparati alla sfida".

“E' la mia pista preferita in tutto il mondo - ha commentato Watson - Ha un grande disegno con saliscendi che la rendono un evento incredibile, anche per le persone che vengono a vederla. Inziare la gara al buio e con l'alba che sorge è fantastico, in passato sono stato veloce su questo tracciato, che penso sia adatto alla Vantage GT3. Non vedo l'ora di cominciare per puntare al podio coi miei compagni di squadra.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...