Gasperini: "Atalanta, ora sei in volata Champions. Io sul mercato? Chiacchiere"

Omar Abo Arab
·4 minuto per la lettura

Penso che sia ancora abbastanza lunga, saranno importanti tutte le gare ma non decisive, è ancora presto, bisogna giocare gara per gara pensando alla singola partita, c’è ancora tempo per tutte per raggiungere gli obiettivi”. Così Gian Piero Gasperini, in conferenza stampa, ha presentato l'impegno che attende domani la sua Atalanta in casa della Fiorentina.

Gian Piero Gasperini | Claudio Villa/Getty Images
Gian Piero Gasperini | Claudio Villa/Getty Images

CLASSIFICA CORTA -Trovo che sia un campionato bellissimo ed appassionante, è avvincente e molto bello per noi essere dentro, ci dà grande stimolo" le parole del tecnico riportate da Calciomercato.com.

ROMERO E FREULER DIFFIDATI - "La Fiorentina non è meno importante della Juve, poi qualcuno è diffidato adesso e poi non lo sarà più, non si possono fare questi calcoli. Pessina out? Le soluzioni le abbiamo, ci dispiace perdere in questo modo un giocatore, purtroppo c’è stato questo problema, deve stare fermo e superare questo Covid, speriamo lo possa fare il più in fretta possibile, ci dispiace perché era in ottima condizione".

Dusan Vlahovic | Gabriele Maltinti/Getty Images
Dusan Vlahovic | Gabriele Maltinti/Getty Images

VLAHOVIC E PRANDELLI -“E’ un giocatore che sta facendo particolarmente bene, l’ha dimostrato, la consacrazione nel campionato è avvenuta quest’anno. Con Prandelli è cresciuto, ha tirato fuori qualità ed è stato una svolta anche per il giocatore. Un grande abbraccio a Prandelli, c’è tanta gente che lo stima e gli dà grande considerazione per tutto quanto ha fatto nel calcio”.

MURIEL - "Ha avuto una settimana travagliata soprattutto all’inizio, ieri ha fatto molto meglio, di giorno in giorno è migliorato molto”.

DIFESA A 4 - "Non c’è niente di nuovo, sono tutte situazioni che abbiamo già provato nell’arco della gara, le abbiamo sempre provate in allenamento e in questo momento con alcuni esterni fuori è diventato più naturale e facile trovare le misure giuste, e l’abbiamo già fatto altre volte. Io sul mercato? Mi rendo conto che nel nostro ambiente tra di noi non se ne parla mai, abbiamo la testa alla partita per la finale di campionato, il resto sono tutte chiacchiere esterne a volte veramente inventate, fa parte purtroppo della comunicazione che c’è adesso che non è così vera o magari riguardano altre persone”.

FIORENTINA-“E’ una bella squadra con giocatori di valore che non è riuscita a rispettare le aspettative del campionato ma come le altre squadre che sono in quella zona della classifica probabilmente meritano anche di più della classifica che hanno, sono state coinvolte nella zona bassa, così la Fiorentina e Iachini. Eravamo andati fuori con la Coppa Italia con loro, sono sempre state partite difficili, fino a due anni fa era punto a punto con noi".

TRITTICO FIORENTINA-JUVE-ROMA: Decisiva spero sia l'ultima settimana.In 40 giorni c’è tutto, ma tutto e niente è decisivo. La volata è partita".

Ruslan Malinovskyi | Soccrates Images/Getty Images
Ruslan Malinovskyi | Soccrates Images/Getty Images

MALINOVSKYI- "E' sempre stato un giocatore importante per noi, ha sempre fatto la sua parte, ha dovuto stare fuori per il Covid e il problema addominale, ha avuto una stagione con qualche problemino fisico però è sempre stato un giocatore importante”.

REAL- "L'ho visto l'altra sera, è fortissimo, resta l'amaro in bocca ma anche la sensazione di potergli aver dato fastidio. E' una convinzione che ci ha lasciato qualcosa di positivo. Peccato per le due partite che sono state senza continuità”.

L'esultanza dopo uno dei due gol di Muriel all'Udinese | Claudio Villa/Getty Images
L'esultanza dopo uno dei due gol di Muriel all'Udinese | Claudio Villa/Getty Images

CHAMPIONS - “E’ stata comunque una grande esperienza, non possiamo fare valutazioni su City e Psg, rispetto a loro ci mancano un po’ di bilanci e possibilità, dobbiamo rimanere concentrati su quello che questo tipo di manifestazioni ci lasciano, ma possiamo migliorare noi stessi, la competizione è straordinaria”.

RIBERY E PULGAR ASSENTI - Sono due giocatori importanti, ma la Fiorentina ha un organico di tutto valore, quelli che giocheranno al loro posto sono comunque affidabili”.

1 ANNO FA VITTORIA DOPO 27 ANNI AL FRANCHI - Siamo cresciuti, non solo negli scontri diretti, stiamo marciando da tempo nelle zone alte della classifica, invece è venuta a mancare un po’ la Fiorentina che era dove siamo noi adesso, ma hanno una società molto solida e forte, possono tornare presto ad essere quelli di prima.Abbiamo preso un po’ noi il posto loro forse in questo momento,ma credo che hanno la possibilità di poter tornare a crescere”.

JUVE-NAPOLI - “La Juve per me è fortissima, al pari dell’Inter, sono quelle che hanno qualcosa in più delle altre. Il risultato contro il Napoli è la dimostrazione che non è determinante un risultato, il Napoli rimane dentro, questa è una fase importante ma non decisiva”.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A.