Gasperini e il retroscena su Ilicic: "Scrisse che il traguardo era la salvezza"

Goal.com

E' stata una serata da fenomeno quella di Josip Ilicic , che con quattro goal ha trascinato l'Atalanta ai quarti di finale di Champions per la prima volta nella sua storia. E pensare che poco meno di un anno fa, le ambizioni dello sloveno non erano esattamente queste.

Nel maggio 2019, conquistata la qualificazione in Champions, Gasperini raccontò in un'intervista a 'La Gazzetta dello Sport' cosa successe negli spogliatoi subito dopo la sconfitta nei preliminari di Europa League avvenuta ad inizio stagione con il Copenaghen .

"L’eliminazione con il Copenaghen è stata molto dolorosa, perché avevamo lavorato tanto per conquistare l’Europa League. Ma non eravamo nelle condizioni di competere, eravamo incompleti e gli acquisti erano arrivati tardi. Dalle ceneri di quell’amarezza è nata la nostra reazione e la spinta per una stagione esaltante. Nel momento più critico chiesi ai ragazzi di scrivere alla lavagna quale sarebbe stato il nostro traguardo. Nessuno scrisse Champions. Un paio dei più giovani, ottimisti, scrissero Europa League. I più: togliersi in fretta dai guai. Ilicic: la salvezza. E non fu il solo".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Altro che salvezza, l'Atalanta poi è riuscita a chiudere il campionato al terzo posto in classifica e a conquistarsi così una storica qualificazione alla Champions League. Un traguardo che Ilicic e compagni non avrebbero mai creduto di poter raggiungere.

Adesso l'Atalanta è addirittura ai quarti di Champions ed Ilicic è l'artefice principale di un sogno che non vuole più avere fine.

 

Potrebbe interessarti anche...