Gasperini: "Liverpool, sfida di prestigio"

Adx
·2 minuto per la lettura

Roma, 2 nov. (askanews) - Arriva la sfida della maturità per l'Atalanta di Gasperini. Domani sarà il Liverpool di Jurgen Klopp ad esibirsi allo stadio Azzurri d'Italia. Con tanti complimenti destinati dal tecnico tedesco ai nerazzurri. "Fanno piacere i complimenti di Klopp che è un riferimento per tutti noi allenatori - ha commentato Gasperini alla vigilia -. Questa partita ha grande fascino perché giochiamo contro una grandissima squadra e non ha bisogno di presentazione. Per noi è motivo di grande prestigio giocare contro Liverpool e Klopp, con un solo rammarico: l'assenza di pubblico". Infermeria piena nell'Atalanta: "De Roon e Gosens saranno fuori sicuramente, per il resto speriamo di recuperare tutti gli altri. Abbiamo qualche giocatore affaticato e le ultime valutazioni le faremo alla mattina. Romero, Hateboer e Palomino possono recuperare, mentre Toloi e Djimsiti hanno recuperato. La formazione la farò all'ultimo, la difficoltà nelle scelte è solo perché abbiamo poco tempo per recuperare. Non ci snaturiamo di sicuro visto che siamo arrivati fin qui attraverso un lungo percorso, avremo le dovute attenzioni, ma non cambiamo il nostro modo di giocare". La doppia sfida con il Liverpool sono un crocevia fondamentale per la stagione dell'Atalanta: "E' una squadra fortissima ed è importantissimo fare punti in queste due sfide per prendere un vantaggio sull'Ajax e giocarci magari con un piccolo vantaggio la sfida in Olanda. Questo sulla carta, ma le partite vanno giocate tutte. Sono solo sei e vanno giocate tutti. Vogliamo misurarci contro una squadra che è tra le più forti del mondo, per vedere il nostro livello". Nella scorsa stagione l'Atalanta si è confrontata con il Manchester City: "Il livello di difficoltà è simile perché sono due grandi squadre. Anche se sembra che giochino in maniera simile, in realtà sono due modi di stare in campo molto diversi - ha commentato Gasperini -. Vogliamo confrontarci e come abbiamo visto l'anno scorso contro il City, abbiamo imparato qualcosa che poi abbiamo utilizzato nelle altre sfide in Champions e in campionato. Ci auguriamo di fare risultato in casa come abbiamo fatto con loro l'anno scorso".