Gasperini: "Occasione per capire a che punto siamo"

Adx

Roma, 5 nov. (askanews) - "È un'occasione per capire a che punto siamo. L'importante è fare risultato perché con un punto siamo ancora dentro. Il coefficiente di difficoltà è molto alto, però per fortuna si riparte da 0-0. Dobbiamo fare risultato domani contro una squadra fortissima e quanto forte lo abbiamo visto nel match di andata. Avremo un seguito incredibile dei tifosi, per loro sarà una festa a prescindere". Queste le parole di Gian Piero Gasperini in conferenza stampa alla vigilia di Atalanta-Manchester City. Entra nel vivo la fase a gironi di Champions League e per la formazione bergamasca è tempo di fare punti: "Hanno 20 o 23 giocatori tutti fortissimi. Nonostante questo non è riuscita a vincere la Champions. Questo fa capire quanto sia difficile giocare in questa competizione". E su San Siro: "È un teatro fantastico per la Champions, è chiaro che avremmo preferito giocarla a Bergamo, in casa nostra. È la prima volta che l'Atalanta gioca questa manifestazione da quando esiste, San Siro è la miglior location alternativa". Infine un commento sul tema razzismo: "Gli insulti e i cori hanno davvero stancato. Non si può generalizzare tutto il pubblico. Non si deve sparare nel mucchio, non rende giustizia".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...