Gasperini a rischio squalifica: "Insulti a ispettore FIGC durante un controllo antidoping"

Alessio Eremita
·1 minuto per la lettura

Pessime notizie per Gian Piero Gasperini. L'allenatore dell'Atalanta è stato deferito dalla Procura Federale per aver insultato un ispettore della FIGC durante un controllo antidoping, avvenuto presso il centro sportivo di Zingonia lo scorso 7 febbraio. Queste le motivazioni del procuratore Pierfilippo Laviani riportate dall'Ansa: "Ha insultato un ispettore durante un controllo a sorpresa e inveito contro l'intero sistema antidoping, interrompendo un test in corso su un calciatore dell'Atalanta e obbligando il giocatore ad andare ad allenarsi".

Gian PIero Gasperini | Jonathan Moscrop/Getty Images
Gian PIero Gasperini | Jonathan Moscrop/Getty Images

I test effettuati su quattro calciatori sono risultati negativi, ma il comportamento di Gasperini ha indotto la Procura a contestare l'infrazione. Il tecnico nerazzurro ha tuttavia rifiutato il patteggiamento e rischia da 20 giorni a 6 mesi di squalifica per violazione dell'articolo 3 comma 3 del codice antidoping. L'udienza dibattimentale è fissata per il 10 maggio. In caso di squalifica, Gasperini non potrebbe avere contatti con i tesserati e salterebbe la finale di Coppa Italia contro la Juventus.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A.