Gattuso: "Nobili o senzatetto, per il coronavirus siamo uguali"

Adx
Askanews

Roma, 17 mar. (askanews) - "In questo periodo al pallone penso zero". Così Gennaro Gattuso parlando a Record. "Stiamo vivendo qualcosa che cambia la nostra vita, la nostra routine. Mentalmente è molto difficile, questo è un virus silenzioso: molti sono infetti e non lo sanno". "Il Governo ha chiuso tutto e le persone non possono uscire di casa: impossibile uscire la sera, andare al ristorante. Le scuole e altri servizi sono chiusi" il racconto della situazione italiana al quotidiano portoghese. Infine una citazione napoletana: "Siamo tutti della stessa carne, dello stesso sangue. Un comico italiano, Totò, diceva qualcosa come: possiamo essere nobili o senzatetto ma alla fine finiamo tutti sotto la stessa terra. Un po' quello che sta succedendo qui adesso".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...