Gattuso: "Regalo di complenno? Un San Paolo entusiasta"

Adx
Askanews

Roma, 5 gen. (askanews) - "Io non penso al ciclo terribile che ci aspetta, ma all'Inter, perché serve una grandissima prestazione contro una squadra fra le più forti a livello fisico e con grande qualità di gioco. Serve una partita perfetta, se giochiamo come a Sassuolo saranno guai". Rino Gattuso presenta così la sfida con l'Inter, posticipo di campionato del giorno della befana. "All'inizio della stagione era impensabile vedere il Napoli 18 punti indietro all'Inter, ma adesso non dobbiamo pensare alla classifica, solo a a migliorare quotidianamente e diventare bravi a raccogliere punti. Domani voglio un Napoli che non va in panico quando si soffre, che tiene botta. Poi, quando abbiamo palla, la qualità ce l'abbiamo. Domani non avremo Koulibaly che era pronto a mettersi le scarpe per giocare ma non è il caso di rischiare di perderlo per un lungo tempo. Mertens questa settimana ogni volta che toccava palla aveva fastidi, gli abbiamo fatto una risonanza che ha evidenziato un edema agli adduttori e abbiamo deciso di mandarlo due-tre giorni a casa a farsi manipolare un po' da un suo uomo di fiducia, torna mercoledì". "Cosa vorrei per il mio compleanno?- domani comoer 42 anni ndr - Vedere una squadra orgogliosa, che fa tornare l'entusiasmo ai tifosi. Conosco il San Paolo e voglio respirare un'aria diversa, dobbiamo riaccendere l'entusiasmo". Il tecnico ha fatto anche un breve passaggio sul mercato rispondendo a una domanda sulla caccia a Lobotka. "Non ne parlo - ha detto - per rispetto a questo gruppo. Se e quando arriverà qualcuno spiegherò tutto, certo a me piace lavorare con le coppie e in questo momento a centrocampo siamo uno in meno".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...