Genoa-Ascoli 3-2: Pinamonti firma la rimonta, rossoblù agli ottavi di Coppa Italia

Il Genoa soffre ma batte l'Ascoli nel quarto turno di Coppa Italia rimontando nel finale. Doppietta di Pinamonti e goal di Criscito.
Il Genoa soffre ma batte l'Ascoli nel quarto turno di Coppa Italia rimontando nel finale. Doppietta di Pinamonti e goal di Criscito.

Il Genoa soffre più del previsto contro un Ascoli combattivo ma batte nel finale la squadra bianconera staccando il biglietto per gli ottavi di finale di Coppa Italia, dove affronterà il Torino. Decisiva la doppietta di Pinamonti e la rete di Criscito per la rimonta.


La formazione di casa parte bene e preme subito sull'acceleratore fino al goal che sblocca il match: Cleonise crossa bene dalla destra per Pinamonti, che passa davanti a Ferigra e batte Lanni. Gli ospiti provano a reagire ma la gara resta equilibrata con fiammate da entrambi i lati.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Nella ripresa la squadra di Thiago Motta si addormenta e subisce subito il pareggio di Beretta, che sfrutta bene una veloce ripartenza per superare Jandrei con un preciso colpo sotto. Il Genoa accusa il colpo e va addirittura sotto: Gerbo lavora un bellissimo pallone sul fondo e il traversone è deviato da Criscito nella propria porta.

Il capitano si riscatta però quattro minuti dopo sfruttando il cross di Pajac a centro area con un preciso sinistro di prima. Il Grifone ritrova brillantezza nel finale e trova la forza per completare la rimonta con lo stesso Pinamonti, che tira fuori dal cilindro un bel piatto destro al volo e porta i suoi agli ottavi.

IL TABELLINO

GENOA-ASCOLI 3-2

MARCATORI: 14' Pinamonti, 48' Beretta, 68' Criscito aut., 72' Criscito, 79' Pinamonti

GENOA (4-3-3): Jandrei; Biraschi, Romero, Criscito, Pajac; Jagiello (71' Pandev), Radovanovic, Cassata (87' Rovella); Agudelo, Pinamonti, Cleonise (69' Sturaro).

ASCOLI (4-3-1-2): Lanni; Laverone, Valentini, Ferigra, D'Elia; Gerbo, Troiano, Brlek (85' Cavion); Ninkovic (49' Rosseti); Ardemagni, Beretta (69' Da Cruz).

AMMONITI: Brlek, Troiano, Biraschi, Laverone

ESPULSI: nessuno

Potrebbe interessarti anche...