Genoa, Ballardini dice no a Preziosi

Dopo la sconfitta contro l'Inter che, associata alla vittoria della Spal sul Torino, ha relegato il Genoa all'ultimo posto della classifica, l'avventura di Thiago Motta sulla panchina dei rossoblù sembra già volgere al capolinea.

Il presidente Preziosi ha avviato le "consultazioni", ma al momento con scarsi risultati. Il preferito dai tifosi, Davide Ballardini, avrebbe infatti declinato la proposta di Preziosi. Il motivo sarebbe legato alla burrascosa rottura dello scorso anno quando il presidente, dopo aver esonerato il tecnico ravennate nonostante una media punti di 1,75 a partita, lo aveva definito "scarso" in una intervista al 'Corriere della Sera'.

Preziosi avrebbe ora fatto contattare Ballardini attraverso intermediari e l'allenatore, che avrebbe preferito un colloquio di persona, ha detto no.

Il futuro della panchina del Genoa resta quindi in bilico: Thiago potrebbe restare, ma non si esclude il ritorno di Aurelio Andreazzoli, esonerato dopo l'ottava giornata e ancora sotto contratto.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...