Genoa, Perin al traguardo: visita di controllo ok, può lasciare Villa Stuart

Nuovo rilancio del Milan per Mattia Perin, che il Genoa valuta 15 milioni. Intanto il Crotone blocca Cordaz: "E' importante per noi, non si muove".

Mattia Perin vede finalmente una luce in fondo al tunnel. Il portiere del Genoa, infortunatosi gravemente a gennaio (rottura del legamento crociato anteriore sinistro), è vicino a fare il suo ritorno in campo. La clinica romana Villa Stuart ha diffuso una nota sulle condizioni del ragazzo.

"Mattia Perin sta molto bene e sta preparando il ritorno in campo. Il portiere del Genoa ieri ha effettuato le visite di controllo con il Professor Mariani e i test di valutazione a tre mesi dall'intervento chirurgico dopo l'infortunio patito a gennaio. Il recupero sta procedendo nel migliore dei modi e quindi il numero uno rossoblu sta rispettando a pieno la tabella di marcia".

Perin ne ha approfittato per ringraziare il professor Mariani e tutti i dipendenti di Villa Stuart "per non avermi fatto mai mancare nulla e avermi fatto sentire sempre a casa. Dopo 2 anni spero di vedervi ancora ma non più in questa 'bruttissima' clinica!".

L'estremo difensore genoano è pronto, dunque, a riaggregarsi ai compagni per iniziare gli allenamenti sul campo. Prende il via la seconda fase del recupero, quella più delicata, che riporterà gradualmente Perin a 'riassaggiare' il rettangolo di gioco: la data del rientro è fissata presumibilmente intorno alla fine di aprile.

Nel corso della sua carriera il portiere nativo di Latina è stato bersagliato dalla sfortuna. Esattamente un anno fa, il 9 aprile, Perin si ruppe il crociato anteriore dell'altro ginocchio, il destro, in uno scontro di gioco col compagno di squadra Munoz, durante una gara col Sassuolo.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità