Genova, 62enne ucciso a martellate. Il figlio: "L'ho colpito"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Un uomo di 62 anni è stato ucciso in serata in un appartamento di via Garrone nel quartiere di Bolzaneto a Genova. Sul posto sono intervenute le volanti della Questura, dopo aver ricevuto la chiamata di un ragazzo di 28 anni, residente nell'abitazione, che spiegava di aver colpito il padre più volte con un martello. Una volta sul posto gli agenti hanno trovato il corpo senza vita dell'uomo e riscontrato che nell'appartamento c'era stata una lite, con lancio di oggetti e suppellettili.

Il ragazzo, che vive con il fratello minore di 20 anni, ha raccontato ai poliziotti di aver colpito il padre più volte, al culmine di un diverbio con un martello. Il 28enne ha inoltre spiegato agli agenti che l'uomo non viveva con la famiglia e si era presentato questa sera nell'abitazione nonostante un provvedimento di divieto di avvicinamento scattato tempo fa per maltrattamenti in famiglia.

Dalle prime informazioni la madre dei due ragazzi si troverebbe invece fuori Genova. Entrambi i figli al momento si trovano in Questura. Il pm di turno sta valutando eventuali verifiche sulla versione fornita dal fratello maggiore.

Le indagini in corso sono affidate agli uomini della Squadra Mobile.