Giacomelli disastroso, il Var Nasca anche: le decisioni dell'AIA dopo Milan-Roma e la differenza con Fourneau

Antonio Parrotto
·1 minuto per la lettura

Nei giorni scorsi ha destato scalpore la designazione come quarto uomo dell'arbitro Fourneau per un match di Serie B. Il fischietto romano, arbitro di Crotone-Juve (rigore contro i bianconeri ed espulsione di Chiesa), secondo la vulgata del web, sarebbe stato punito e per questo retrocesso da Rizzoli.

Niente di più falso perché l'arbitraggio di Fourneau è piaciuto ai vertici dell'AIA che infatti hanno riproposto il fischietto nel match tra la Fiorentina e l'Udinese. Non accadrà lo stesso per Giacomelli e Nasca dopo Milan-Roma.

Giacomelli durante Milan-Roma | Marco Luzzani/Getty Images
Giacomelli durante Milan-Roma | Marco Luzzani/Getty Images

Una valutazione fortemente negativa dei vertici porta a uno stop dei responsabili, come accadrà per Giacomelli e Nasca, come non è accaduto per Fourneau dopo Crotone-Juve. Secondo La Gazzetta dello Sport, arriverà uno stop di almeno due giornate per entrambi (il primo arbitro del match, il secondo al VAR): i due verranno fermati per almeno un paio di settimane con lo stop che dovrebbe protrarsi almeno fino a dopo la pausa per le Nazionali, con il rientro poi graduale per Giacomelli in A, più avanti, dopo qualche designazione in B.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo del Milan, della Roma e della Serie A.