Cagliari, Mazzarri licenziato per offese a Giulini e squadra: 'Spogliatoio di vermi'

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Walter Mazzarri sarebbe stato licenziato dal Cagliari, non esonerato. E' questa l'indiscrezione lanciata questa mattina da L'Unione Sarda, secondo cui la separazione tra il tecnico toscano e il club rossoblù sarebbe stata tutt'altro che indolore: se si trattasse di licenziamento, il Cagliari non sarebbe costretto a corrispondere l'ingaggio all'allenatore fino al 2024. E la separazione non sarebbe dovuta a questioni di campo, ma a uno scontro con squadra e Tommaso Giulini.

VIDEO - Chi è Walter Mazzarri?

OFFESE - Il quotidiano sardo infatti, sostiene che la causa del licenziamento è da ricercare nelle azioni e nei comportamenti di Mazzarri, che avrebbe insultato la squadra e il presidente rossoblù con frasi anche molto forti: "spogliatoio di vermi" si legge ad esempio in riferimento ai giocatori. A corroborare questa tesi, il testo dei due comunicati con cui il Cagliari ha annunciato l'addio di Mazzarri e dei suoi collaboratori: "sollevato dall'incarico" e nessun ringraziamento per il tecnico, trattamento diverso rispetto a quello tenuto dalla società con Claudio Bellucci, Giuseppe Pondrelli, Claudio Nitti e Cristian Guerrini ("Il Club li ringrazia per il lavoro fatto con professionalità e dedizione dal loro arrivo in rossoblù, a tutti l’augurio di un buon proseguimento di carriera").

SCONTRO LEGALE - Potrebbero esserci dunque le premesse per uno scontro legale, per chiarire se le eventuali offese possano inserirsi in un contesto di fisiologico conflitto nel quadro del momento difficile che sta attraversando la squadra o se siano andate oltre. A Cagliari peraltro, ricorda L'Unione Sarda, c'è un precedente: nel 2012 l'allora presidente Massimo Cellino decise di licenziare e non esonerare Davide Ballardini, con la vicenda che finì in tribunale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli