Giallo Pessina: l'atalantino può prendere il posto di Sensi in Nazionale solamente ad una condizione

·1 minuto per la lettura

La vicenda relativa all'esclusione di Stefano Sensi dalla lista dei 26 convocati in Nazionale dal CT Roberto Mancini in vista degli imminenti Europei si tinge di giallo.

Stefano Sensi | Claudio Villa/Getty Images
Stefano Sensi | Claudio Villa/Getty Images

Il centrocampista classe '95 un paio di giorni fa ha rimediato un risentimento muscolare (l'ennesimo della sua sfortunatissima stagione) costringendo il CT Mancini a mettere in stato di pre-allerta Matteo Pessina: il centrocampista di proprietà dell'Atalanta è la prima riserva nella linea mediana ma sarà la UEFA a decidere se il classe '97 potrà prendere o meno il posto di Sensi nella lista a disposizione del nostro CT in vista di EURO 2020.

Matteo Pessina | Claudio Villa/Getty Images
Matteo Pessina | Claudio Villa/Getty Images

Cosa dice il regolamento UEFA?

Per quanto il regolamento UEFA preveda la possibilità di sostituire un numero illimitato di giocatori entro le 24 ore precedenti la prima partita degli Europei, quest'opzione è consentita solo in caso di positività al Covid-19 o di infortunio serio: alla luce di questo lo staff medico della Nazionale dovrà presentare alla commissione UEFA una documentazione che certifichi l'impossibilità da parte di Sensi di recuperare in tempo per l'inizio degli Europei.

Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di Serie A.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli