Gignac e il suo odio per il PSG: "Preferirei morire piuttosto che andarci"

L'attaccante francese André-Pierre Gignac, svela il suo odio viscerale per il PSG: "Ho pianto al sesto goal del Barcellona".

Il PSG è diventato negli ultimi anni una delle grandi potenze del calcio mondiale. I pesanti investimenti assicurati dal 2011 in poi dalla nuova proprietà qatariota, hanno fatto si che alcuni dei migliori giocatori in assoluto decidessero di trasferirsi all’ombra della Torre Eiffel, rendendo il club parigino tra i più ambiti in assoluto.

Sono infatti moltissimi i campioni che sperano di poter approdare in una società che ha per obiettivo quella di riuscire ad arrivare sul tetto d’Europa, a quanto pare però, tra essi non va annoverato André-Pierre Gignac.

L’attaccante del Tigres e della Nazionale transalpina, parlando a 'Life and Style’, ha spiegato: “Io odio il PSG. Preferirei morire piuttosto che firmare per loro. Se il PSG dovesse offrirmi uno stipendio dieci volte più importante di quello che percepisco adesso comunque direi di no”.

Il PSG ha recentemente dovuto fare i conti con una delle più grandi sconfitte della sua storia. Dopo aver battuto il Barcellona a Parigi per 4-0 nell’andata degli ottavi di Champions, al ritorno è stato piegato per 6-1, venendo clamorosamente eliminato: “Non potete immaginare quanto ho pianto al sesto goal del Barcellona. Mia moglie si è spaventata. Ho urlato, ho corso…”.

 

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità