In ginocchio da te! Lukaku vuole tornare all'Inter con l'ingaggio dimezzato, chiesto e ottenuto l'incontro con Ausilio: il punto

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Volessimo dare un titolo all’incontro che si terrà la prossima settimana a Milano, potremmo chiamarlo “In ginocchio da te”. Sì, proprio come la canzone di Gianni Morandi, la storia di un tradimento e del successivo pentimento. Romelu Lukaku non sta più nella pelle, i contatti con la dirigenza nerazzurra sono diventati ormai frequentissimi e il messaggio è sempre lo stesso: Farò di tutto per tornare all’Inter, anche dimezzandomi l’ingaggio. E anche a qualche suo compagno sul cellulare sono arrivati whatsapp dello stesso tenore: ci vediamo al prossimo campionato, aspettatemi.

TRATTATIVA COMPLESSA - Insomma, non è un segreto: Lukaku si pentito amaramente di essere andato via e adesso vuole rimediare. Big Rom è pronto a tutto e procede come un trattore, l’Inter invece ragiona lucidamente, sapendo che il suo ritorno sarebbe un Everest da scalare: parliamo di 24 milioni l’anno di ammortamento per il Chelsea, che tra 12 mesi avrà Lukaku a bilancio per circa 68 milioni di euro. Un’enormità, se pensiamo che l’Inter sarebbe disposta a portare avanti l’operazione solo in prestito. La speranza potrebbe giungere dalla nuova proprietà, che potrebbe scegliere per la via del rilancio, pur di non lasciare il calciatore un’altra stagione a disposizione di Tuchel, visto il pessimo rapporto venutosi a creare tra i due.

ADDIO AL VECCHIO AGENTE? - Parliamo di un affare molto complicato, ma non impossibile. Intanto la prossima settimana ci sarà questo incontro tra la dirigenza nerazzurra e un legale che segue Lukaku da tempo. Non dovrebbe esserci Pastorello, l’agente che lo ha portato prima all’Inter e poi al Chelsea. I due, stando a rumors sempre più insistenti, sarebbero ai ferri corti e presto potrebbe anche arrivare ufficialmente il divorzio. Un fattore che non turba le iniziative di Lukaku, che ormai da settimane sta autonomamente portando avanti la questione. In viale della liberazione trattano il fascicolo con i guanti, sanno che l’operazione è complessa, ma l’energia che Lukaku sta investendo per avviare la trattativa è un traino che Ausilio e Marotta intendono sfruttare.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli