Giornalista 'sgradito' in sala stampa, Gasperini annulla la conferenza

Clamoroso a Zingonia. L'allenatore dell'Atalanta Gasperini non ha tenuto la conferenza pre-Roma per la presenza di un inviato a lui poco gradito.

Comportamento a dir poco discutibile per Gian Piero Gasperini. L'allenatore dell'Atalanta ha deciso di non tenere la tradizionale conferenza pregara, che precede l'impegno sul campo della Roma. Il motivo? La presenza in sala stampa di un giornalista a lui sgradito.

Come confermato dall'ANSA, Gasperini ha rifiutato di incontrare i media una volta appreso della presenza dell'inviato in questione (Bergamonews lo identifica in Matteo Spini dell'Eco di Bergamo) nella sala conferenze del centro sportivo Bortolotti di Zingonia.

Il faccia a faccia con i giornalisti, che era fissato per le 13.15 di oggi, è stato poi definitivamente cancellato quando il tecnico nerazzurro si è accertato che il giornalista non si era allontanato dalla suddetta sala.

A scatenare la rabbia di Gasperini sarebbe stato un articolo apparso qualche giorno fa sull'Eco di Bergamo, articolo che era stato contestato dallo stesso allenatore. Davvero una brutta pagina nel rapporto tra mondo del calcio ed informazione.

Sulla decisione di Gasperini entra a piedi uniti Paolo Perucchini, presidente dell'Associazione lombarda dei giornalisti: "Nessuno, tanto più un personaggio pubblico come un allenatore di una squadra di Serie A, può scegliere i giornalisti degni di partecipare ad una conferenza stampa - ha affermato, come riferisce l'Agenzia Ansa - E' il diritto all'informazione che ha la prevalenza su qualsiasi fatto, problema o antipatia personale con qualsiasi giornalista. Quella di oggi è stata un'occasione sprecata per sviluppare il concetto di fair play".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità