Giovanili a Salerno, mille velisti per una settimana di gare

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 28 ago. (askanews) - Salerno indossa il suo abito migliore per la cerimonia di apertura dei campionati giovanili di vela che dal 28 agosto al 4 settembre vedranno impegnati mille velisti nella Coppa Primavela, Coppa Presidente, Coppa Cadetti e Campionato italiano O'pen Skiff che raggruppa gli atleti delle fasce d'età 9-17 anni (Optimist, O'pen Skiff e Techno 293); mentre la seconda parte sarà caratterizzata dai Campionati italiani giovanili in singolo dedicata agli atleti della fascia d'età 12-19 anni (Optimist, ILCA, Techno 293 e IQFoil). Rassegne veliche realizzate grazie al supporto del main sponsor Kinder Joy of Moving.

Il tramonto sul golfo di Salerno, i colori di piazza della Libertà, l'adrenalina dei 450 velisti che bagneranno l'esordio domani con la coppa Primavela, la sfilata dal porto Masuccio a Santa Teresa tra il giallo della Sardegna ed i guidoni dei circoli storici della vela italiana. Quindici le zone chiamate a raccolta in piazza della Libertà ognuna con il suo urlo di battaglia, ognuna con i suoi colori salutati dalle mascotte V-Ita e Kinderino. A chiudere la V zona, Campania, organizzatrice dell'evento che sfonda i cordoni ed irrompe ai piedi del palco con la sua carica di sorriso.

"E' il nostro spettacolo, lo spettacolo che offre la vela - l'intervento del presidente della Federvela Francesco Ettorre - grazie al presidente di Zona, ai Circoli. Oggi è un momento magico perché siamo di fronte al futuro della vela italiana, ai giovani, futuro del nostro Paese. Vorrei che tutti i desideri di coloro che prendono parte a questa manifestazione si possano avverare: atleti, volontari, organizzatori, allenatori, che oltre ad insegnare le tecniche sono maestri di vita. Divertitevi perché potrete vincere gare e regate ma questo è un momento che rimarrà impresso nella vostra mente. Buon vento a tutti".

L'organizzazione della Federvela Italiana ha fatto leva sulla sinergia di quattro circoli salernitani Circolo Canottieri Irno, Lega Navale Italiana di Salerno, Club Velico Salernitano, Azimut. "Noi ce l'abbiamo messa tutta, ora tocca a voi" l'invito del presidente Giovanni Ricco dell'Irno; "Solo i colori ed il vostro sorriso fa capire che ne è valsa la pena" aggiunge Fabrizio Marotta (Lega Navale); "Fondamentale l'aiuto del Sindaco e dell'Assessore al Turismo" ricorda Gianni Carrella (Azimut); "Un momento di crescita per tutti" conclude Elena Salzano (Club Velico Salerno).

E se per il presidente della V Zona, Francesco Lo Schiavo "la cosa più bella è stata la sinergia dei circoli con le istituzioni, tutti in equipaggio con noi", interventi di "buon vento" anche da don Claudio Raimondo che ha portato il saluto dell'arcivescovo di Salerno-Campagna-Acerno; del capitano di Fregata della Guardia Costiera Raffaele Muscariello; di Elio Spagnuolo dell'Autorità Sistema Portuale; del presidente della Lega Navale Italiana ammiraglio Donato Marzano, del consigliere della Regione Campania Franco Picarone.

Il saluto del sindaco Vincenzo Napoli ha ricordato il "rapporto antico che Salerno ha con il mare. Una cerimonia svoltasi in un'area tra la stazione marittima di Zaha Hadid, il Crescent ed il centro storico che fa di Salerno un gioiello nel panorama campano. Una grande iniziativa che farà serbare ai presenti un ricordo della città per il futuro". Presente alla cerimonia anche l'Assessore al Turismo ed alle attività produttive Alessandro Ferrara.

Da oggi in acqua. Mille velisti, cinque class di regate, sette campi, ventidue titoli da assegnare in una settimana. Uno spettacolo per la città. Si comincia con Coppa Primavela, Coppa Presidente, Coppa Cadetti e Campionato italiano O'pen Skiff: Optimist, O'pen Skiff e Techno 293. In acqua i bambini dai 9 anni. Il vento aiuterà. Martedì i primi titoli.