Giroud torna sul mancato arrivo in Italia: "La mia priorità era l'Inter"

Goal.com

Sembrava scontato il suo addio per altri lidi ma il calcio, come spesso accade, sa regalarci storie incredibili: Olivier Giroud era praticamente un ex giocatore del Chelsea a gennaio, salvo poi rimanere a Londra e prendersi un po' di quello che Lampard gli aveva tolto escludendolo dai titolari in favore del giovane Tammy Abraham.

E invece Giroud si è riscattato scendendo in campo dal primo minuto per quattro volte di fila, segnando una rete al Tottenham che divese settimane fa aveva cercato di acquistarlo insieme ad altri club italiani.

Intervistato da 'Telefoot', l'attaccante francese ha rivelato di aver ricevuto offerte interessanti per lasciare l'Inghilterra, ma solo una lo aveva attirato particolarmente.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

"La più interessante, per me, è stata quella dell'Inter. Il problema è che tutto è andato per le lunghe. Ci hanno provato anche la Lazio e il Tottenham ma sono stato bloccato. Ho ricevuto anche una telefonata dal presidente del Lione, Aulas, che ha espresso il suo interesse: gli ho detto che ero lusingato ma che la mia priorità era l'Inter".

Giroud ha in mente l'obiettivo della convocazione agli Europei con la Francia e il maggiore minutaggio concessogli da Lampard può essere un alleato importante in tal senso.

"Ho continuato a lottare per ottenere un posto e l'allenatore, che mi aveva promesso più opportunità, ha mantenuto la parola. Ho colto l'occasione che mi è stata offerta".

Potrebbe interessarti anche...