Giubileo della regina, Biennale di Dakar e "Hulk russo" nei No Comment della settimana

Nel meglio del No Comment di questa settimana:

La Regina Elisabetta si prepara al Giubileo di platino, che celebra i 70 anni del suo regno. Il Regno Unito festeggerà per quattro giorni, dal 2 al 5 giugno. Questo il programma:

Giovedì 2 giugno si terrà il Trooping the Colour, la parata ufficiale di compleanno della Regina, che si concluderà con il sorvolo dell'aviazione osservato dai membri della famiglia reale sul balcone di Buckingham Palace, a Londra. Sarà anche il giorno in cui verranno accesi 1.500 fari in tutto il Regno Unito e nelle capitali dei Paesi del Commonwealth.

Venerdì 3 giugno si terrà una messa di ringraziamento nella Cattedrale di St. Paul a Londra.

Sabato i membri della Famiglia Reale parteciperanno al Derby ippico a Epsom e al Platinum Party, un concerto dal vivo di fronte a Buckingham Palace con artisti come Diana Ross, Queen, Duran Duran, Rod Stewart e la star dell'Eurovision Sam Ryder.

Il gran finale sarà domenica, con il Platinum Jubilee Pageant, uno spettacolo che terminerà davanti a Buckingham Palace, racconterà la storia del regno e avrà la partecipazione di personale militare, ballerini e perfino peluche di corgi. Ci sarà anche un concerto di Ed Sheeran.

Tra il 2 e il 4 giugno, pub, bar e discoteche potranno rimanere aperti fino all'01:00.

Dalle lanterne dei buddisti in Indonesia agli uccelli del Sudan

Fra le altre notizie della settimana c'è il lancio di migliaia di lanterne di carta in Indonesia, in occasione di Vesak, il giorno della luna piena nel mese di maggio. Vesak è una festività celebrata da milioni di buddisti in tutto il mondo, che ricorda la nascita, l'illuminazione e la morte del Buddah.

Nascosto a est della capitale sudanese Khartoum, la notizia successiva ci fa scoprire un santuario naturale che ha dato rifugio a decine di uccelli esotici provenienti da tutto il mondo.

La Riserva Naturale di Marshall offre uno scorcio inedito della capitale sudanese. È un'oasi di pace e tranquillità. Situata a est di Khartoum, questa riserva è stata creata quattro anni fa da Akram Yehia, un sudanese amante degli uccelli.

I visitatori possono ammirare un centinaio di esemplari di 13 specie. Parrocchetti dal collo ad anello, roselline, Meyers, pappagalli grigi africani e dal ciuffo rosso svolazzano tra i rami e si contendono le casette per ripararsi.

La Biennale di Dakar e il record di Kazan

In riva al mare, la Corniche Ovest di Dakar accoglie intriganti piramidi e opere d'arte monumentali per la Biennale d'Arte Africana Contemporanea. La 14ª edizione, iniziata giovedì, passerà alla storia per essere stata la prima in cui gli artisti hanno esposto le loro opere fuori da musei e gallerie.

Il direttore artistico della Biennale El Hadji Malick Ndiaye ha chiesto a 17 artisti di creare opere monumentali. Una di queste è mostra decine di volti scolpiti, con gli occhi chiusi. Le scarpe allineate intorno alla piramide, simile a un mausoleo, ricadono in mare. È un tentativo dell'artista senegalese Yakhya Ba di rappresentare la tragedia della migrazione illegale che colpisce molte famiglie africane.

Tutt'altro genere di notizia è quella che ci porta in Russia, a Kazan, dove un uomo è entrato nel guinness dei primati trainando con le sue sole forze tre elicotteri.

Sergey Agadzhanyan, soprannominato "Hulk russo", ha stabilito un nuovo record mondiale. Il peso totale degli elicotteri, due Ansat e un Mi-8, era di 15,6 tonnellate, che Agadzhanyan ha spostato di 4,3 metri in 24,63 secondi.

L'atleta ha dovuto fare tre tentativi, faticando per spostare gli elicotteri lungo la strada scivolosa per la pioggia.

L'evento si è svolto nello stabilimento elicotteristico della Rostec a Kazan.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli