Gli abbonamenti per la Serie A 2021/22: le mosse dei club italiani

·1 minuto per la lettura

Le prossime assemblee della Lega Serie A saranno fondamentali per stabilire la gestione delle campagne abbonamenti per la stagione 2021/22. Tre club, al momento, hanno fatto sapere di non voler procedere con i tagliandi stagionali a fronte di una capienza limitata di tifosi all'interno dei rispettivi stadi: stiamo parlando di Roma, Juventus e Sassuolo. C'è anche un filone di club incerti sul futuro come Milan, Inter, Atalanta, Lazio, Torino, Udinese e Verona. Nessuna indicazione da Napoli, Fiorentina, Spezia, Venezia e Salernitana.

San Siro | Marco Luzzani/Getty Images
San Siro | Marco Luzzani/Getty Images

Le restanti società del massimo campionato italiano - capitanate da Bologna, Sampdoria e Genoa - adotteranno una particolare strategia che, secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, privilegerà i tifosi che hanno richiesto per primi il voucher durante la stagione 2019/20. L'idea di pacchetti con mini-abbonamenti rappresenta, al momento, la strada più percorribile.

Segui 90min su Instagram per le ultime notizie sul calciomercato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli