Gli Australian open in una bolla come per l'Nba

Adx
·1 minuto per la lettura

Roma, 16 nov. (askanews) - Il tennis come la Nba, in una "bolla". La federazione tennistica australiana ha annunciato che, per non mettere a rischio il regolare svolgimento del primo Grande Slam stagionale, gli Australian Open, si proverà a creare una "bolla" simile a quella che a Orlando, negli Stati Uniti, ha permesso di portare a termine la Nba. Il torneo inizierà il 18 gennaio 2021, ma le stesse precauzioni dovranno valere anche per tutti le precedenti manifestazioni che si svolgeranno in terra australiana, per ridurre al minimo gli spostamenti: è il caso dei tornei di Sydney, Brisbane, Perth, Adelaide e Hobart, che si svolgeranno quindi a Melbourne. Verranno inoltre istituiti dei centri di allenamenti bio-sicuri ad accesso limitato. Craig Tiley, il Ceo di Tennis Australia, ha detto che i giocatori hanno intenzione di partecipare regolarmente, ma le incognite restano molte, soprattutto alla luce delle diverse restrizioni nazionali riguardo agli spostamenti internazionali.