Godin, da star a indesiderato: il Cagliari ha già individuato il suo sostituto

·1 minuto per la lettura

In pochi avrebbero immaginato questa "fine" per Diego Godin, arrivato in Sardegna con tutti gli onori del caso dopo una deludente prima stagione italiana all'Inter. L'eventuale retrocessione del Cagliari, poi scongiurata dall'avvento in panchina di Leonardo Semplici, avrebbe dato il via alla diaspora di tutti i big rossoblù. E nonostante la permanenza in Serie A uno di questi saluterà l'isola, come certificato dalle parole del direttore sportivo Stefano Capozucca.

Diego Godin | Enrico Locci/Getty Images
Diego Godin | Enrico Locci/Getty Images

Motivo? L'ingaggio da 3 milioni di euro percepito dal difensore uruguaiano che, la prossima stagione, salirà addirittura a 4. Un salasso vero e proprio per il club sardo, con lo stesso Capozucca che ha ammesso: "Non possiamo più permetterci Godin". Nonostante il difensore abbia intenzione di onorare il biennale firmato un anno fa, ora il presidente Giulini sta pensando al benservito. Il Cagliari ha manifestato al giocatore le proposte arrivate dagli argentini del Talleres e dai russi della Dinamo Mosca, ma Godin ha risposto picche. Anche perché l'entourage del calciatore è abbastanza indispettito dall'atteggiamento del Cagliari che, su indicazione di Leonardo Semplici, punta al difensore di proprietà della Spal (in prestito all'Udinese nell'ultima stagione, ma non verrà riscattato) Kevin Bonifazi.

Segui 90min su Instagram.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli