Governatore Fontana: il "Lombardia" 2019 dedicato a Felice Gimondi

Red-Alp
Askanews

Milano, 8 ott. (askanews) - Oggi, a Palazzo Lombardia, il presidente della Regione Attilio Fontana e il sottosegretario alla presidenza con delega ai Grandi eventi sportivi Antonio Rossi, hanno presentato 'Il Lombardia', l'ultima grande classica della stagione professionistica di ciclismo: 243 chilometri, di cui 70 particolarmente impegnativi, e 4.200 metri di altimetria per l'edizione numero 113. Alla competizione prenderanno parte i nomi più prestigiosi del ciclismo con i vincitori delle più importanti gare del 2019.

"Oltre a confermarsi una grande gara, quest'anno 'Il Lombardia' ha un valore aggiunto: sara' dedicato a un grandissimo campione, Felice Gimondi, una persona eccellente come sportivo e come uomo, che non ha mai amato la polemica ma ha sempre pensato soltanto a impegnarsi, a sacrificarsi e a vincere" ha affermato il governatore, aggiungendo "speriamo che questa sua memoria possa essere utile per tanti altri atleti e che tanti giovani si ispirino a lui". Nell'ambito di questa dedica, la gara di sabato 12 ottobre sarà caratterizzata anche da una maglia particolare, una "Special edition" in memoria del campione bergamasco, scomparso quest'estate.

"La dedica a Felice Gimondi, grande campione, è un atto dovuto e doveroso da parte delle Istituzioni e da parte della Lombardia, un terra di grandi campioni di sport e di grandi ciclisti, anche grazie alle sue gesta ma anche terra di grandi appassionati delle due ruote, che possono cimentarsi nei passaggi più affascinanti della gara come il muro di Sormano o il Ghisallo" ha detto il sottosegretario Rossi, concludendo ""'Il Lombardia' è una classica senza tempo che appassiona sia i professionisti che gli amatori". "'Il Lombardia' era una delle grandi classiche che Felice Gimondi amava di più, non solo perché l'ha vinta due volte, e quindi gli piaceva sotto un profilo sportivo, ma anche perché trovava i suoi amici e i suoi tifosi su queste strade" ha sottolineato l'assessora regionale allo Sport e Giovani Martina Cambiaghi", spiegando che "anche per questo la gara e la maglia a lui dedicata sono un atto doveroso verso un grande corridore e un grande uomo, che ha fatto la storia di questo sport".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...