Gp Cina, Vettel: "Sapevo di poter fare la pole"

Adx/Int2
Askanews

Roma, 14 apr. (askanews) - Seconda pole consecutiva per Sebastian Vettel che, dopo Al Sakhir, in Bahrain, partirà anche a Shanghai dalla prima piazzola che vale la pole position. Un ultimo settore stratosferico per il tedesco che ha battuto di una manciata di millesimi il compagno di squadra Kimi Raikkonen stampando un fantastico 1'31"095 che gli è valso il nuovo record della pista di Shanghai.

"Nel primo giro della Q3 ho fatto un errore alla Curva 3 e poi anche alla Curva 6- ha raccontato Vettel al termine delle Qualifiche - Ho sbagliato a dosare il gas e ho avuto sovrasterzo, quindi sapevo che se nell'ultimo tentativo fossi riuscito a fare un giro pulito mi avrebbe aiutato a fare meglio. Le gomme sono molto sensibili, quindi sapevo che se fossi riuscito a fare un giro migliore, con meno sbavature, il risultato sarebbe stato più competitivo ed è andata proprio così. Sono riuscito a mettere insieme tutti i settori e sapevo di avere le carte in regola per fare quel tempo. Ovviamente non sapevo cosa stessero facendo gli altri, per cui ho dovuto aspettare. Fortunatamente questa volta l'attesa è stata breve perché sono stato uno degli ultimi a tagliare il traguardo. Per noi è un grande risultato, sono molto contento per il team. Oggi la macchina era fantastica e lottare con le sole nostre forze per la prima fila è una bellissima sensazione. Sono molto sorpreso del vantaggio che abbiamo avuto nei confronti dei rivali". Giornata fredda quella di Shanghai. "Il freddo per i piloti non è così male per noi piloti, non è un problema, ma può esserlo per le gomme, perché devi trovare la giusta finestra d'utilizzo delle gomme, ma anche un assetto adeguato. Oggi inoltre c'era molto vento e oggi è addirittura aumentato nel corso delle Qualifiche. Nella Q3 abbiamo avvertito folate intense e non è stato certo facile trovare il feeling giusto. Certo che quando la vettura è così veloce e tutto funziona hai tanta fiducia e questo aiuta. Oggi fa freddo e non ci aspettavamo di essere così veloci nei confronti della Mercedes ma anche della Red Bull. Domani penso che le previsioni parlino di sole e sicuramente l'asfalto sarà molto più caldo. Vedremo come andranno le cose, ma credo che domani potremmo essere tutti molto vicini".

Leggi altri articoli

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità