Gp Europa, Dovizioso: "Ultime tre gare per dare il massimo"

Adx
·1 minuto per la lettura

Roma, 4 nov. (askanews) - Sarà il Circuito Ricardo Tormo di Cheste, situato nei pressi di Valencia, ad ospitare questo fine settimana il Gran Premio d'Europa, primo degli ultimi tre appuntamenti consecutivi della stagione MotoGP 2020. Per la prima volta in 19 anni il campionato non terminerà sul celebre tracciato spagnolo, che ospiterà invece anche il penultimo GP la prossima settimana, perché l'evento conclusivo si svolgerà il 22 novembre a Portimão, in Portogallo. "Le due gare al MotorLand Aragón - il pensiero di Andrea Dovizioso - sono state davvero difficili per noi: abbiamo sofferto molto e ovviamente i risultati che abbiamo ottenuto non sono stati in linea con le nostre aspettative. Dopo una settimana di riposo, torniamo in pista molto motivati: mancano tre gare alla fine del campionato e sappiamo che può ancora accadere di tutto. Quest'anno ogni Gran Premio si è rivelato una storia a se' stante: mi restano tre gare insieme a Ducati e cercherò di dare sempre il massimo fino alla fine". Per Danilo Petrucci "Ci siamo lasciati Aragón alle spalle e ora siamo focalizzati sui due prossimi appuntamenti di Valencia. Il Circuito Ricardo Tormo non è uno dei nostri tracciati ideali, ma quest'anno è difficile fare previsioni prima di essere effettivamente scesi in pista. Michele Pirro è stato qui a fare un test pochi giorni fa e i suoi riscontri sono stati positivi, per cui arriviamo in Spagna con molti dati interessanti a nostra disposizione. Questi prossimi tre gran premi saranno sicuramente molto impegnativi, ma sono determinato a far sì che le mie ultime gare insieme a Ducati lascino a tutti un ricordo positivo".