Gp Europa, Morbidelli: "Punto al titolo"

Adx
·1 minuto per la lettura

Roma, 5 nov. (askanews) - "Mi sento alla grande, sono in piena sintonia con la moto. Forse io e Rins siamo arrivati un po' in ritardo ma stiamo recuperando". Franco Morbidelli punta al titolo modiale. Mancano tre gare, due delle quali a Valencia, il Gp d'Europa domenica e quello della Comunità Valenciana il 15 novembre, Chiusura il 22 in Portogallo. In classifica guida Mir con 117 punti davanti a Quartararo (123), Vinales (118), Morbidelli (112) e Dovisioso (109). Tre settimane in cui può succedere di tutto. "Per il Mondiale siamo in lotta, non vogliamo avere rimpianti, è il nostro obiettivo ora", aggiunge il pilota della Yamaha Petronas nella conferenza che apre la settimana del GP d'Europa. "Mi sento nella migliore condizione possibile, sto lavorando molto bene con il mio team, siamo tutti molto carichi. Cercheremo di confermare l'approccio alla gara avuto nel GP di Teruel", aggiunge Morbidelli ai microfoni di Sky. Riguardo la notizia che il dipartimento tecnico della federazione motociclistica internazionale sta indagando sulle valvole dei propulsori utilizzati a Jerez dalla Yamaha Morbidelli taglia corto: "Non ne so nulla". "Non abbiamo nulla da dire - ha detto a sua volta Vinales -, io ho finito i motori ad Aragona, non ho potuto nemmeno trovare l'assetto giusto per la seconda gara". Quartararo, compagno di scuderia di Morbidelli, chiude la questione così: "Dovete chiedere alla Yamaha, noi non abbiamo nulla da dire". Infine Dovizioso sul proprio futuro: "Non ho preso ancora alcuna decisione, ma molto presto saprò qualcosa. Il motocross? Ho provato due volte questa settimana, non riesco a starci lontano".