Gp Portogallo, Mir non si accontenta: "Vogliamo la tripla corona"

Adx
·1 minuto per la lettura

Roma, 19 nov. (askanews) - E' il giorno di Joan Mir in Portogallo, per l'ultimo Gp di stagione e con lo spagnolo già certo di aver conquistato il titolo mondiale. "Abbiamo festeggiato con la mia famiglia domenica, siamo andati a cena, ma non abbiamo fatto tante cose perché mi sono concentrato su questa gara a Portimao - ha detto in conferenza stampa - Me la sto godendo per quanto posso, sono felice, adesso però vogliamo conquistare la tripla corona. Se dovessimo ottenerla, sarebbe una stagione persino migliore di come è stata". Poi racconta: "La telefonata più sorprendente dopo il trionfo? Alcune persone che non vedevo da tanto tempo, alcune celebrità, persone famose, mi hanno sicuramente sorpreso. Ora non so cosa aspettarmi per questo weekend, non ho mai girato su questo circuito, credo che la Suzuki possa adattarsi bene su questa pista. Se la Suzuki dovesse chiedermi di aiutare Rins a raggiungere il secondo posto in campionato, non avrei problemi a farlo. Allo stesso modo, so che Rins non avrebbe avuto problemi ad aiutarmi a vincere il Mondiale". Il futuro. "Non ho ancora deciso se cambiare numero nel 2021, non so se sceglierò il numero 1, il mio numero 36 mi ha portato fortuna quest'anno, quindi devo ancora decidere"