Gp Turchia, Hamilton: "E' un qualcosa che va oltre i miei sogni"

Adx
·1 minuto per la lettura

Roma, 15 nov. (askanews) - "Ho raggiunto qualcosa che va oltre i miei sogni, non ho parole. Grazie a tutti". Lewis Hamilton tra il commosso e l'orgoglioso nelle prime parole pronunciate dopo aver vinto il Gp di Turchia che gli permette di entrare nella storia di Formula1 avendo conquistato il settimo titolo iridato della sua carriera, eguagliando un mito come Michael Schumacher. "Sette è un numero incredibile - ha poi aggiunto Hamilton -. Ma quando lavori con un team così straordinario, non c'è limite a quello che possiamo fare insieme. Loro si fidano di me, con l'esperienza tutto migliora. Ma che giornata, avrò bisogno di un po' di tempo per godermela". Poi togliendosi la mascherina, ha lanciato i programmi per il futuro: "Sento come se stessi iniziando adesso, a livello fisico mi sento in grande forma. A livello mentale quest'anno è stato duro anche per noi atleti, con l'aiuto delle grandi persone che ho accanto a me sono riuscito a tenermi a galla, a restare concentrato. Ho ancora tanto lavoro da fare".