Gp Valencia, Valentino Rossi: "Smettere era una scusa per fare casino"

·1 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

"Mi hanno fatto un sacco di bellissime sorprese. La festa, ci siamo divertiti. Abbiamo fatto casino, spaccato un po' di cose. Sono molto contento anche di aver fatto una bella gara. Ho finito chiudendo con i 10 piloti più forti del mondo. Ora piano piano capirò che poi smetto". Lo ha detto Valentino Rossi dopo il Gp di Valencia la sua ultima gara nel motomondiale dopo 9 mondiali vinti. "Per ora è solo finito il campionato. Ho cercato di fare l'ultima parte della stagione nel mio stile. Hanno provato a farmi piangere moltissime volte. Ma doveva essere una festa. Smettere era una scusa per fare un po' di casino. Magari smetto anche l'anno prossimo", ha aggiunto con il sorriso il 'Dottore', fiero di essere andato forte. "Ero ispirato. Mi fa piacere avere lasciato così. Questa gara me la porto avanti per almeno altri 5-6 anni".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli