Grana Caldara per il Milan: ipotesi prestito per il centrale rossonero ma il suo ingaggio complica la situazione

·1 minuto per la lettura

Grana Mattia Caldara per il Milan. Il difensore classe '94 è da poco rientrato a Milano dopo il prestito all'Atalanta della passata stagione ma il suo futuro con i rossoneri resta un rebus. Che ne sarà di lui l'anno prossimo? Difficile dirlo con certezza.

Mattia Caldara | Nicolò Campo/Getty Images
Mattia Caldara | Nicolò Campo/Getty Images

Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport l'idea di base del Diavolo sarebbe quella di cederlo, ma in questo momento, il classe '94 è molto difficile da piazzare. Il suo cartellino si è svalutato fino a arrivare a quota 5-6 milioni di euro, un'eventuale cessione a queste cifre tenuto conto dei 35 milioni sborsati nel 2018 dal Milan per acquistarlo dalla Juventus, costringerebbe i rossoneri a mettere a segno una minusvalenza clamorosa.

Alla luce di questo, l’ipotesi di un prestito appare la cosa più logica da fare per il Milan: Caldara ha il contratto in scadenza nel 2023 e un ingaggio di 2 milioni di euro all'anno, riuscire a cederlo a queste cifre non sarà facile ma il mercato ha aperto i battenti solamente da poco ed i rossoneri sperano di trovare una soluzione al problema entro il 31 agosto. Staremo a vedere come si evolverà la situazione.

Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di mercato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli