Grande Torino, vergognosi insulti sulla strada di Superga

Buffon ricorda le vittime di Superga con un lungo post su Facebook e lancia un appello in vista del Derby: "Ricordiamoci lo stile Juventus".

Ricorre domani il 68° anniversario della tragedia di Superga, il disastro aereo che il 4 maggio 1949 segnò la scomparsa del 'Grande Torino', la squadra granata che dominò il calcio italiano negli anni '40. Quel maledetto giorno, rientrando in aereo a Torino dalla trasferta a Lisbona per un'amichevole, i calciatori granata trovarono la morte sulla collina di Superga, dove l'aereo, complice la nebbia, si schiantò, causando la morte di 31 persone fra calciatori, dirigenti, giornalisti e membri dell'equipaggio.

Ogni anno la ricorrenza viene ricordata dai tifosi granata in pellegrinaggio nel luogo dello schianto e nella basilica che sorge in cima alla collina. A ventiquattrore dal giorno dell'anniversario, però, qualcuno ha voluto infangare la memoria di quella squadra con insulti e scritte offensive vergate sui muri lungo la strada che porta alla basilica.

"Da Lisbona a Torino era meglio in motorino", "10, 100, 1000 Superga", "4 maggio bovini al pascolo", sono solo alcune delle scritte che numerosi cittadini, anche non tifosi granata, hanno segnalato al Comune affinché vengano cancellate prima delle celebrazioni in programma domani. Un brutto episodio nella settimana che tra l'altro porta al Derby della Mole, con Juventus e Torino che si affronteranno sabato sera allo Stadium.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità