Gravina: 'Salernitana, un compratore entro il 31 o sarà esclusa. Ho fatto una scommessa, sarà venduta'

·2 minuto per la lettura

Il presidente della FIGC, Gabriele Gravina ha preso la parola in conferenza stampa, al termine del Consiglio Federale tenutosi oggi. Sul caso Salernitana, la posizione del numero uno di via Allegri è stata chiarissima: "Non abbiamo assunto nessuna delibera, mi sono semplicemente limitato a leggere il contenuto di un atto notarile che prevedeva l'esclusione della Salernitana in caso di mancata cessione delle quote, ci sono anche le firme dei disponenti e dei trustee. Uno dei disponenti ha richiesto ieri una proroga che però non è prevista nell'atto notarile. Auguriamo alla Salernitana di trovare un acquirente nei prossimi dieci giorni altrimenti c'è l'atto notarile che parla chiaro".

PLUSVALENZE - "Ci devono essere dei criteri oggettivi, fermo restando che penso che sarebbero confutati un secondo dopo. I criteri oggettivi di oggi arriverebbero dalle leggi di mercato, che sono di natura soggettiva: nessun tribunale ordinario accetterà un criterio di questo tipo, lo dico oggi così sgombriamo il campo da equivoci. Ci sono altre modalità alle quali stiamo lavorando, ma solo ai fini di valutazioni nostre interne: non possono impattare a livello di bilancio di società di capitali. Tra l'altro le licenze nazionali le dobbiamo mandare alla giunta del CONI, che le manda alla COVIS: io ho ricevuto l'approvazione, sono state ritenute molto stringenti e severe, mi sembra che le modalità attraverso le quali procediamo siano chiare".

LA SCOMMESSA - Sulla problematica situazione della Salernitana, Gravina ha aggiunto: "Ci sono dei ricorsi sull'abolizione della multiproprietà. Perché viene tirata in ballo solo la Salernitana e non la Lazio? Chi genera l'incompatibilità è oggetto di esclusione. Spero che quella con l'Inter non sia stata l'ultima partita in A della Salernitana. La proroga non è contemplata, o entro il 31 arriva una comunicazione ufficiale dei trustee che hanno definito e accettato una vendita con garanzie e preliminari e prendono i 45 giorni per la firma definitiva oppure la Salernitana è fuori. Il campionato potrebbe essere falsato anche lasciando la Salernitana in Serie A nel caso di esclusione si azzera tutto e sono tutti alla pari. È una situazione sconcertante perché è un tema che andava affrontato prima, eravamo di fronte ad una deroga già dopo la promozione dalla serie D. Ci poteva essere l'esclusione, secondo la norma, già da giugno ma mi sembrava un atto di una cattiveria eccessiva. Ci sono ancora le condizioni per risolvere il problema, non dipende da noi ma dai disponenti. Ho fatto una scommessa, nei prossimi dieci giorni la Salernitana sarà venduta, vedremo se ho ragione".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli