Gravina eletto nel Comitato Esecutivo UEFA: è il più votato di tutti

Alessio Eremita
·1 minuto per la lettura

Il Congresso UEFA si è riunito questa mattina per discutere le conseguenze causate dalla nascita della Superlega, progetto a cui hanno aderito dodici club internazionali tra cui Juventus, Inter e Milan. All'ordine del giorno c'era anche la definizione del Comitato Esecutivo, che ha accolto con un plebiscito Gabriele Gravina. Il presidente della FIGC è stato votato con 53 voti su 55, precedendo lo svedese Karl-Erik Nilsson (52 voti) e il polacco Zibi Boniek (48 voti). Il prossimo obiettivo di Gravina è l'elezione a vicepresidente della UEFA.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Gravina si era espresso così, nella giornata di ieri, in merito alla Superlega: "Ribadisco il nostro no. L’unica riforma percorribile è quella nata dalla proposta UEFA sulla Champions League, ogni tentativo di fuga in avanti è irricevibile e dannoso per il calcio europeo. L'adesione a questo progetto pone gli stessi Club al di fuori dal contesto riconosciuto dalla FIFA. Il patrimonio sportivo e culturale delle singole competizioni rappresenta un valore aggiunto per qualsiasi torneo internazionale, vogliamo difendere il merito sportivo e la possibilità per ogni squadra di inseguire un grande sogno, insieme ai propri sostenitori. Il calcio è dei tifosi, va modernizzato, ma non snaturato. Il calcio è partecipazione e condivisione, non è un Club elitario".

Segui 90min su Instagram.