Graziano Pellè dice addio alla Cina: due italiane ci pensano

·1 minuto per la lettura

Dopo quattro anni e mezzo in Cina, Graziano Pellè è pronto a tornare in Italia. Lo Shandong Luneng, dopo quanto deciso dal Governo, non può più garantirgli il suo ricco ingaggio da 15 milioni di euro netti all'anno. Le nuove norme hanno infatti imposto un tetto a 1 milione 750 mila euro a stagione. Per questo motivo, l'ex attaccante della Nazionale così come tutti gli altri big volati in Cina in questi anni già a gennaio si cercheranno una nuova sistemazione. L'Inter di Antonio Conte, che è caccia di un vice-Lukaku, potrebbe sfruttare la situazione. Discorso simile per la Fiorentina che sta cercando un attaccante di peso e facendo due più due a Firenze da qualche ora è iniziato a circolare proprio il nome di Pellè.