Gué Pequeno: "Mi piace il pugilato"

Il rapper italiano: "Con The Voice mi sono messo alla prova ed è andata bene".
Il rapper italiano: "Con The Voice mi sono messo alla prova ed è andata bene".

Grazie a The Voice, Gué Pequeno (uno dei quattro giudice dello show) si è fatto apprezzare anche da quella fetta di pubblico che non lo conosceva bene. Sportal.it l'ha sentito, in esclusiva, per parlare di musica e non solo.

Gué Pequeno, un tuo giudizio su questa esperienza a The Voice...

"Mi sono messo alla prova. Era la mia prima trasmissione televisiva, non sapevo se avevo le qualità per farcela. E' andata bene e di questo sono molto felice. Credo sia passato anche il messaggio che un rapper è più di quello che sembra. Alcuni pregiudizi sembra che, grazie a The Voice, siano spariti".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Tanta musica nella tua vita, segui anche qualche sport?

"Mi piace molto il pugilato. Ho un debole per la boxe, mi diverto anche a praticarla. Devo dire che anche il basket NBA mi diverte".

A livello calcistico, hai una squadra del cuore?

"No, non mi piace affatto il calcio. Se vado a vedere un evento sportivo, preferisco andare a vedere l'hockey".

All'altezza della gola hai un tatuaggio dedicato al logo dei Transformers, come mai?

"Ero ubriaco, a Miami, e l'ho fatto... Chiaramente mi piacciono anche i Transformers. Guardavo i cartoni animati e giocavo con i giocattoli quando ero piccolo. Poi mi sono piaciuti tanto anche i film sui Transformers".

Potrebbe interessarti anche...