Guardiola, durissimo attacco a Uefa e Fifa: 'Stanno uccidendo i giocatori'

·1 minuto per la lettura

"Uefa e Fifa stanno uccidendo i giocatori". Non usa mezzi termini il tecnico del Manchester City Pep Guardiola che, in conferenza stampa, attacca le due federazioni per il calendario troppo ricco di impegni cui hanno sottoposto i calciatori: "È troppo. Sono esseri umani, non macchine. So che alcuni di loro sono tristi perché vorrebbero giocarle tutte, ma non è possibile. Per andare bene in tutte le competizioni quest'anno senza spettatori, nella stagione più breve della storia, se non si fanno rotazioni non si può gareggiare e non si può essere nella posizione in cui ci troviamo. Potrebbero giocare, sì, hanno una mentalità incredibile, ma hanno bisogno di riposare. Uefa e Fifa uccidono giocatori perché è troppo. Non abbiamo avuto una settimana di riposo da quando abbiamo iniziato".