Guarin racconta la sua versione dei fatti dopo l’arresto

·2 minuto per la lettura
Calcio
Calcio

Il calciatore Fredy Guarin è stato posto in stato di fermo dopo una violenta rissa familiare avvenuta a Medellin, in Colombia, durante la quale ha maltrattato i suoi genitori.

Guarin, la prima dichiarazione rilasciata dopo l’arresto

L’ex centrocampista dell’Inter Fredy Guarin è stato arrestato in Colombia all’inizio di aprile, a causa di una furiosa lite familiare. La notizia è diventata rapidamente virale, rimbalzando da un capo all’altro del mondo e diffondendosi tramite i canali tipici del web.

La vicenda ha attirato su di sé talmente tanto clamore da spingere il calciatore a pubblicare un comunicato stampaufficiale sui suoi profili social attraverso il quale ha scelto di raccontare la propria versione dei fatti.

Secondo quanto postato su Instagram, il centrocampista del Millonarios Fútbol Club Fredy Guarin ha pubblicamente annunciato quanto segue: “Oggi affronto una partita difficile nella mia vita, però sono sicuro che con l’aiuto di Dio e di tutti quelli che mi conoscono ne usciremo vincitori. Apprezzo dal profondo del mio cuore tutti i messaggi di sostegno ricevuti, mi riempiono di speranza per migliorare giorno dopo giorno. Continuerò a lavorare onestamente”.

Guarin
Guarin

Lite familiare e intervento delle forze dell’ordine

La rissa che ha portato all’arresto di Fredy Guarin si è svolta presso l’abitazione dei suoi genitori, che hanno poi provveduto a mettersi in contatto con le forze dell’ordine.

L’intervento delle autorità, infatti, si è reso necessario nel momento in cui il centrocampista ha aggredito il padre. L’episodio è stato documentato da un video, pubblicato sui social, che mostra Guarin particolarmente alterato mentre viene scortato lontano dalla residenza dei genitori da un agente giunto sul luogo per prestare soccorso.