Hamsik bestia nera della Juventus: "Un onore vederli difendersi così"

Marek Hamsik ha siglato il suo settimo sigillo alla Juventus: "Si sono difesi tanto, per noi è un onore. Higuain? Non penso a lui".

In casa Juventus quando sentono il suo nome fanno gli scongiuri, considerando l'invidiabile ruolino contro i bianconeri: Marek Hamsik può considerarsi pienamente una bestia nera dei piemontesi, beffati in diverse occasioni dallo slovacco.

La rete realizzata stasera è la settima di Hamsik alla Juventus, la prima dopo un digiuno di quasi 6 anni: l'ultima gioia risaliva infatti alla finale di Coppa Italia del 20 maggio 2012, vinta per 2-0 dal Napoli che andò a segno con l'ex Brescia e con Cavani .

L'ultima rete in campionato contro la Juventus risaliva invece al novembre 2011: fermato un digiuno durato ben 10 partite. 11esima rete in campionato, a meno uno dalle 12 che rappresentano il suo record (stagione 2009/2010), arrivata nella 350esima presenza nella massima serie.

Hamsik è uscito al minuto 76 a causa di un fastidio muscolare per lasciare spazio a Rog, ma avrà già da subito l'occasione per migliorare ulteriormente il suo score contro i bianconeri: la settimana prossima ci sarà infatti il ritorno della semifinale di Coppa Italia, sempre al 'San Paolo'.

Ai microfoni di 'Premium Sport', lo slovacco ha analizzato a caldo l'incontro: "Forse meritavamo qualcosa in più, loro si sono difesi molto e questo per noi deve essere un grande onore".

Higuain fischiatissimo: "Non penso a lui, solo al Napoli. E' stato qui con noi per 3 anni facendo tanto, noi abbiamo pensato a giocare come sappiamo. Record di Maradona? Manca poco, non ho fretta".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità