Handanovic e Lukaku tradiscono l'Inter: con lo Spezia è solo 1-1

Omar Abo Arab
·3 minuto per la lettura

L'Inter non va oltre l'1-1 (in rimonta) in casa dello Spezia, ma con il ko del Milan i nerazzurri allungano comunque in testa a +10 sul secondo posto.

Antonio Conte e Marcelo Brozovic | Soccrates Images/Getty Images
Antonio Conte e Marcelo Brozovic | Soccrates Images/Getty Images

Primi dieci minuti di classico studio, con l'Inter bassa dietro la linea del pallone e lo Spezia che marca a uomo il giropalla nerazzurro. La prima vera emozione della gara arriva al 12' e coincide proprio con il vantaggio dello Spezia, realizzato da Farias che si accentra dalla sinistra e calcia a rete dal limite: la responsabilità di Handanovic è evidente, 1-0.

La gioia di Farias dopo il gol del vantaggio | Soccrates Images/Getty Images
La gioia di Farias dopo il gol del vantaggio | Soccrates Images/Getty Images

Il gol subito sveglia i nerazzurri e al 23' ci prova Lautaro con un destro a giro che però viene deviato in calcio d'angolo. Tre più tardi Lukaku spreca un clamoroso aggancio a tu per tu con Provedel, ma sarebbe stato fuorigioco. Lo Spezia non si limita a marcare a uomo, ma chiude alla perfezione tutti gli spazi, anche se alla mezz'ora i nerazzurri troverebbero pure un varco, ma ancora Lukaku non è preciso nello scambio con Hakimi. Al 37' grande sponda di Lukaku per Barella, ma l'ex Cagliari di destro non inquadra la porta. È il prologo al pareggio dell'Inter.

VIDEO - Mario Balotelli, la figlia Pia prende in giro Enock

Barella sviluppa a destra per Hakimi che, seppur marcato, crossa in mezzo dove Perisic "stoppa" con le parti basse e poi si ritrova il pallone sulla linea. insaccando - al 38' - il gol dell'1-1. Nel finale di primo tempo, che Chiffi fischia con 40" d'anticipo, nervosismo in campo tra Bastoni ed Estevez.

L'esultanza dopo il gol di Perisic | Gabriele Maltinti/Getty Images
L'esultanza dopo il gol di Perisic | Gabriele Maltinti/Getty Images

Nella ripresa Conte schiera gli stessi undici e al 48' i nerazzurri sfiorano il sorpasso con la conclusione di Lautaro su cui Provedel rischia l'autogol, ma viene salvato dal palo. 3' più tardi è Lukaku a calciare male un rigore in movimento. Al 58' grande azione sulla sinistra di Perisic e cross al centro perfetto su cui Lukaku di testa non arriva per un soffio. Al 64' altra occasione per l'Inter con il cross di Barella dalla destra che taglia l'area e non trova Hakimi, con Perisic che fa quel che può e calcia sull'esterno della rete. Al 68' clamorosa occasione fallita da Lukaku che, servito da un retropassaggio errato di Ismajli si fa murare due volte da Provedel. 

Lukaku e Provedel | ANDREAS SOLARO/Getty Images
Lukaku e Provedel | ANDREAS SOLARO/Getty Images

Il difensore bianconero replica anche su Lautaro, ma poi è bravo a rinvenire e scippargli il pallone. Al 75' Provedel reattivissimo a bloccare sulla linea il pallone deviato da Skriniar (marcato dall'ottimo Terzi). 4' dopo è il palo a dire di no al destro dal limite di Lautaro. All'85' annullato un gol a Lukaku per fuorigioco precedente di Hakimi. Passano meno di 2' e ancora rete cancellata, stavolta per offside di Lautaro che aveva beffato Provedel. Nei 4' di recupero prosegue l'assalto nerazzurro con Lukaku, ma il belga calcia alto. L'ultimo sussulto lo regala Lautaro: Provedel blocca centralmente.

VIDEO - Super League, Mihajlovic: "Giochiamo senza Milan, Inter e Juve"