Hauge salva il Milan: la Sampdoria strappa un pareggio a San Siro. Le pagelle rossonere

Marco Deiana
·3 minuto per la lettura

Colpo della Sampdoria a San Siro. I blucerchiati fermano sull'1-1 il Milan a Meazza, nel match di apertura della 29ª giornata di Serie A. Decisive le reti di Quagliarella e Hauge. E per i rossoneri la vittoria in casa manca ormai da due mesi.

Una buona Sampdoria nel primo tempo che mette a tratti sulle corde il Milan. Rossoneri invece non al meglio dal punto di vista fisico e con un gioco troppo lento e prevedibile. È nella ripresa che succede di tutto. Prima Quagliarella sblocca il risultato con un bellissimo gol dalla trequarti. Sfruttando un clamoroso passaggio orizzontale, con troppa sufficienza, di Theo Hernandez, l'attaccante blucerchiato castiga Donnarumma (fuori dai pali per partecipare al palleggio della difesa rossonera) con un pallonetto di prima intenzione. Poco dopo gli ospiti però si ritrovano in inferiorità numerica per l'espulsione (doppio giallo) di Adrien Silva. A quel punto il Milan attacca a testa bassa, ma senza senza troppa imprevedibilità, a causa anche dell'ottima organizzazione difensiva della Sampdoria. Nel finale Hauge evita la sconfitta ai rossoneri con una bella conclusione a giro, e il Milan sfiora anche di ribaltare il risultato prima con Calhanoglu e poi con Kessié, ma la prima conclusione viene neutralizzata da Audero, la seconda finisce sul palo. 1-1 al termine dei 90'. Rossoneri rischiano di dire addio ai sogni Scudetto e devono iniziare a guardarsi alle spalle.

Le pagelle del Milan

Donnarumma 6 - Un grande intervento nel primo tempo, nella ripresa gioca più da libero aggiunto palla al piede. Non può far nulla sul gol di Quagliarella.

Saelemaekers 6 - Schierato nella linea difensiva a quattro, come terzino destro. Gara di normale amministrazione, senza lode né infamia. Dal 46' Kalulu 6,5 - Entra ad inizio ripresa e dà una buona spinta sulla fascia destra.

Tomori 6,5 - Si conferma difensore roccioso e aggressivo.

Kjaer 6,5 - Guida la difesa con la solita esperienza e lucidità. Nel primo tempo, nel miglior momento della Sampdoria, è insuperabile.

Theo Hernandez 4,5 - Un buon intervento difensivo nel primo tempo, qualche discreta discesa palla al piede (niente di particolare) ma è imperdonabile l'errore che porta al vantaggio firmato da Quagliarella!

Bennacer 5,5 - Ci aveva abituati a ben altre geometrie ad inizio stagione. La sua forma fisica è in miglioramento, ma ancora lontano dal giocatore di qualche mese fa. Dal 60' Tonali 6 - Entra in campo per dare più qualità, buone geometrie e qualche errore.

Kessié 6,5 - Solita gara di qualità e quantità. Difende, attacca, chiude e costruisce. È suo l'assist per Hauge e nel finale colpisce il palo!

Castillejo 6 - Come spesso accade, gara da 6. Ordinato ma non dà mai l'impressione di poter fare qualche giocata sopra la media. Dal 74' Hauge 6,5 - Pioli lo manda in campo per dare più imprevedibilità all'attacco rossonero. Prestazione non brillantissima fino alla rete, pesantissima.

Calhanoglu 6 - Si sacrifica in ogni posizione. Da esterno sinistro a trequartista, fino a esterno destro di centrocampo. Si sveglia nel finale e sfiora il gol con una fucilata dalla distanza.

Krunic 5,5 - Scelto un po' a sorpresa dal primo minuto. Qualche discreto spunto. Dal 60' Rebic 6 - Dà vivacità. Si vede che ha voglia di spaccare tutto, solo che non è supportato dai compagni.

Ibrahimovic 5 - Lento e poco reattivo. Spesso in fuorigioco. Il ritorno in Nazionale gli ha scaricato le energie.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A.