Higuain spiega la scelta Juventus: "Qui per essere felice"

Da Napoli 'sms' di Raul Albiol alla Juventus: "Ovvio che in finale tiferei per il Real Madrid, gli auguro di vincere la dodicesima Champions".

I fischi di domenica sera gli hanno impedito di destreggiarsi al meglio in mezzo ai suoi ex compagni: Gonzalo Higuain, al San Paolo, praticamente non s'è visto. Emozione di un ex che, comunque, non si è mai pentito della scelta di lasciare il Napoli per la Juventus.

"Guardian Fans": il servizio di Heineken ai giocatori impegnati in Champions League"

"I giornalisti sportivi parlano sempre di soldi, questo non lo capisco - racconta il centravanti argentino in un'intervista in uscita domani sul magazine 'Panorama' - Gli ingaggi sono alti, certo, ma credo però che nessun calciatore pensi solo ai soldi; quando si cambia squadra lo si fa per stare bene con se stessi, per essere felici. Io ho preso i miei rischi e non sono pentito delle scelte che ho fatto".

Dal Sud al Nord, dall'azzurro al bianconero. Da Napoli a Torino, la sua nuova casa. "Non la conoscevo: mi raccontavano che era una bella e tranquilla, e ora posso affermare che è vero", continua Higuain.

Ancora: "Sono felice della scelta che ho fatto perché così ho raggiunto una certa serenità dentro e fuori dal calcio, che era quello che cercavo. A livello lavorativo e a livello personale senti di aver fatto una scelta perfetta".

Con la Juventus, Higuain è vicino a vincere il suo primo scudetto italiano. Prima, però, c'è una finale di Coppa Italia da conquistare: stasera ad Allegri servirà anche il suo apporto, in barba ai fischi, per difendere il 3-1 ottenuto a fine febbraio allo Stadium.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità