Hysaj canta 'Bella ciao': gli ultras della Lazio lo cercano in pizzeria. L'imbarazzo di Sarri

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Il caso di Elseid Hysaj e del rito di presentazione alla squadra nella sua nuova avventura alla Lazio cantando "Bella ciao" si arricchisce di nuovi scabrosi dettagli. Il caso è diventato tale dopo che il video del rito di iniziazione è stato postato sui social da alcuni compagni fra cui Luis Alberto e che ha scatenato, letteralmente, le ire dei tifosi laziali, storicamente schierati politicamente all'opposto rispetto alle origini del canto popolare legato alla Resistenza.

GUARDA ANCHE - Locatelli aspetta la Juve e sorprende la fidanzata

Alcuni degli ultras ​della Lazio si sono infatti subito presentati nella pizzeria dove era riunita la squadra alla ricerca di un confronto con il giocatore. Hysaj e la squadra, tuttavia, erano nel frattempo già rientrati in albergo e così il confronto si è spostato proprio davanti all’hotel dove alloggia la Lazio ad Auronzo di Cadore. In zona era presenti anche alcuni rappresentanti della Digos e il ds Tare che ha contribuito a placare gli animi.

Il tutto con l'imbarazzo latente di Maurizio Sarri, neo-"comandante" della formazione biancoceleste e che da un lato mal digerisce certe ingerenze dei tifosi (è stato chiaro anche in merito agli insulti ricevuti di Muriqi durante la prima amichevole) e dall'altro non ha mai nascosto la propria ideologia politica non affine a quella portata avanti dagli ultras.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli