Iannone: alle 13 davanti alla Disciplinare, poi va a Sepang

Franco Nugnes
motorsport.com

È il giorno del giudizio per Andrea Iannone: il pilota dell’Aprilia comparirà oggi alle 13 a Mies, il paesino sul lago di Ginevra di appena duemila anime, dove ha sede la Corte Disciplinare Internazionale della FIM, per difendersi dall’accusa di doping.

Iannone è stato sospeso dal 17 dicembre scorso per la positività al Drostanolone, uno steroide anabolizzante, confermata anche dalle controanalisi, a seguito del prelievo delle urine che era stato fatto il 3 novembre scorso dopo il GP della Malesia.

La difesa di Andrea punta sulla contaminazione alimentare, visto che il pilota di Vasto è un grande consumatore di carne e visto che i valori di testosterone trovati per la sostanza vietata nella lista 1.1a della Wada erano minimi, tale da non giustificare un ciclo di anabolizzanti.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Ma siccome per l’ente antidoping è l’atleta che deve dimostrare la sua innocenza, l’udienza sarà molto delicata perché Iannone rischia da una semplice reprimendo fino a una sospensione di due anni (quattro sono inflitti a chi è stato doloso) che comprometterebbe la carriera del pilota di Noale.

La CDI ha 45 giorni di tempo per emettere una sentenza e Andrea può ricorrere eventualmente al TAS di Losanna, ma il team Aprilia si aspetta una decisione rapida.

Per la Gazzetta dello Sport, infatti, pare che Iannone abbia un biglietto aereo in tasca per andare a Sepang in tempo per partecipare ai test della MotoGP con la nuova GP-RS 2020.

Sarebbe la fine di un incubo, ma l'uscita del tunnel è ancora lontana…

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Aprilia RS-GP 2020

Aprilia RS-GP 2020 <span class="copyright">Aprilia Racing</span>
Aprilia RS-GP 2020 Aprilia Racing

Aprilia Racing

Aprilia RS-GP 2020

Aprilia RS-GP 2020 <span class="copyright">Aprilia Racing</span>
Aprilia RS-GP 2020 Aprilia Racing

Aprilia Racing

Aprilia RS-GP 2020

Aprilia RS-GP 2020 <span class="copyright">Aprilia Racing</span>
Aprilia RS-GP 2020 Aprilia Racing

Aprilia Racing

Aprilia RS-GP 2020

Aprilia RS-GP 2020 <span class="copyright">Aprilia Racing</span>
Aprilia RS-GP 2020 Aprilia Racing

Aprilia Racing

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Potrebbe interessarti anche...