Iannone: niente test a Sepang, altri 10 giorni per la sentenza

Matteo Nugnes
motorsport.com

E' durata quattro ore l'udienza di Andrea Iannone davanti alla Corte Disciplinare Internazionale della FIM. Il pilota dell'Aprilia si doveva difendere dopo essere stato trovato positivo ad un controllo antidoping avvenuto durante il fine settimana del GP della Malesia dello scorso novembre, poi confermato anche dalle controanalisi.

La speranza del pilota di Vasto era di chiarire la sua posizione oggi e di poter partire alla volta della Malesia, dove da venerdì andranno in scena i primi test collettivi della MotoGP. La corte però si è presa almeno altri dieci giorni di tempo per deliberare, quindi Andrea non potrà scendere in pista a Sepang, come sostanzialmente confermato dal comunicato della Federazione Internazionale, che ha ribadito almeno fino al giorno della sentenza la validità della sospensione iniziata il 17 dicembre.

Il suo legale, l'avvocato Antonio De Rensis ha presentato ai tre giudici i risultati dell'esame del capello svolto presso il Centro Regionale Antidoping "A. Bertinaria" di Torino. E secondo questi in Iannone non sarebbe risultata la presenza di steroidi anabolizzanti nel periodo compreso tra settembre 2019 e gennaio 2020, quindi da ben prima rispetto al prelievo di urine svolto in Malesia.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Leggi anche:

Aleix Espargaro entusiasta: "RS-GP 2020? Posso dire solo wow!"Tecnica Aprilia RS-GP 2020: la MotoGP con l'ala anteriore

De Rensis ha quindi ribadito la sua tesi secondo cui i valori riscontrati nelle urine prelevate a Sepang sarebbero dovuti alla dieta di carne che l'abruzzese ha fatto durante la fase asiatica del calendario della MotoGP. Carni che sarebbero state trattate all'insaputa del suo assistito.

Dal canto suo, il procuratore federale ha invece sottolineato che secondo lui Iannone non avrebbe fatto uso di steroidi per migliorare le proprie prestazioni, ma per fini estetici, ovvero per aumentare la massa muscolare da esporre nei numerosi selfie a torso nudo che posta sui social. Immagini che sono state mostrate anche in aula dall'accusa.

La difesa quindi manifesta un cauto ottimismo, anche se per il momento nulla è deciso: il rappresentante della FIM avrà a disposizione 5 giorni per esaminare il referto dell'esame del capello, poi sarà la volta della difesa, che ne avrà altri 5 per eventuali repliche. Questo vuol dire che per la sentenza, che potrebbe variare tra una semplice reprimenda ed una squalifica fino a quattro anni, bisognerà attendere almeno metà febbraio.

Bradley Smith, Aprilia Racing Team Gresini, Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Bradley Smith, Aprilia Racing Team Gresini, Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Bradley Smith, Aprilia Racing Team Gresini, Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Potrebbe interessarti anche...