Iannone sospeso dalla MotoGP: positivo a un controllo antidoping

Iannone sospeso MotoGP
Iannone sospeso MotoGP

Andrea Iannone è provvisoriamente sospeso dall’attività sportiva”. Lo rende noto la FIM in un comunicato. Il pilota, infatti, è risultato positivo a un controllo antidoping.

Iannone sospeso dalla MotoGP

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Arriva come un fulmine a ciel sereno la sospensione provvisoria di Andrea Iannone. Il pilota Aprilia, infatti, è risultato positivo ad un controllo antidoping della World Anti-Doping Association. Dagli esami delle urine sono state trovate tracce di una sostanza classificata sotto la sezione 1.1.a del regolamento come steroide anabolico androgeno di provenienza esogena (AAS). I controlli avrebbero evidenziato l’utilizzo di uno steroide anabolizzante.

Iannone, che ha il diritto di richiedere la controanalisi del campione B, non ha ancora replicato alle accuse. Tuttavia, per il momento è sospeso dalle competizioni, in attesa di altre comunicazioni. Nella mattinata di martedì 17 dicembre 2019 ha reso noto un comunicato che spiega l’accaduto. “La Federazione Internazionale del Motociclismo (FIM) ha notificato al pilota italiano Andrea Iannone che è provvisoriamente sospeso secondo quanto previsto dall’Articolo 7.9.1 del Codice Anti-doping (CAD) 2019 della FIM. La decisione di sospendere provvisoriamente Iannone è stata la conseguenza dei referti ricevuti dal laboratorio della WADA di Dresda in Germania”, si legge.

Dai referti, infatti, “è stata riscontrata la presenza di una sostanza non specificata”. La sostanza, si legge ancora, apparterebbe “alla famiglia della Sezione 1.1.a della lista delle sostanze proibite”. Si tratta quindi di “uno steroide anabolizzante (AAS)”. Andrea Iannone ha eseguito l’esame delle urine “durante il Gran Premio della Malesia di domenica 3 novembre”. Iannone, sospeso dalla MotoGP, “ha il diritto di ricorrere e attendere l’esito dell’esame di un altro campione di urina. Provvisoriamente Iannone è sospeso da ogni attività motociclistica sportiva a partire dal 17 dicembre fino a quando non ci saranno novità riguardo agli sviluppi di questa vicenda”.

Potrebbe interessarti anche...