Ibra chiaro: "Milano è casa mia"

Dopo aver usato solo i social network, Ibrahimovic sceglie la Gazzetta dello Sport per fare chiarezza sul proprio futuro: "Milano non è la mia seconda città, è la mia seconda casa. Ho dei ricordi meravigliosi". Parole che hanno già esaltato il popolo del Diavolo.

Lo svedese è andato anche oltre. Nonostante le 38 primavere sulle spalle, l'ex, tra le altre, di Inter, Juventus e Milan, è certo di poter dare ancora tanto al calcio: "Se c’è un progetto che mi stimola posso giocare ai miei livelli fino a 50 anni".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...